Provincia di Lucca - Servizio Politiche Sociali

Vai ai contenuti

Inizio contenuti

Disabilità: Attività realizzate

Iniziative del Progetto "VOLA LA MUSICA oltre le barriere"

In occasione dell'anno Europeo della Disabilità, la Regione Toscana ha deciso di dedicare a queste tematiche la quarta edizione della Festa della Toscana, che si propone l'affermazione dei diritti dei cittadini, in particolare di quelli più svantaggiati.

Ogni Amministrazione Provinciale, ha sviluppato e approfondito una tematica precisa, su indicazione della Regione. La Provincia di Lucca in collaborazione con Comune di Pieve Fosciana, Comune di Pietrasanta, Comune di Viareggio, Comune di Massarosa, Comune di Seravezza, Az.USL n. 2, Az. USL n. 12, FASM ( Associazione Famiglie per la Salute Mentale ), Ass. di Volontariato Operazione Uomo, AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)– sezione di Lucca ,ANMIC ( Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili ), ANFFAS di Lucca (Associazione Nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali ), UIC di Lucca ( Unione Italiana Ciechi ), Proteo Centro Studi e Formazione Onlus, ENS ( Ente Nazionale per la protezione e l'Assistenza dei Sordomuti ), Misericordia di Corsagna, Associazione Maria Antonietta e Renzo Papini, Associazione Volontari Camaioresi, la Cooperativa sociale C.RE.A, A.B.C.( Associazione Bambini Cerebrolesi ) e il CNV ( Centro Nazionale del Volontariato ) partendo dal tema della musica, ha inteso realizzare iniziative che sviluppino un percorso di riflessione sull'abbattimento delle barriere che le persone disabili incontrano ogni giorno della loro vita.

L'abbattimento delle barriere architettoniche e non, è la tematica che si intende affrontare con il Progetto "Vola la musica: oltre le barriere", utilizzando anche l'espressività di questa forma d'arte.

Infatti la musica permette di superare ogni barriera sociale, etnica e culturale, valorizzando le diversità, perché di quest'ultime si nutre, mettendo insieme musicisti che vengono da ogni parte del mondo, mescolando armonie e strumenti di culture diverse, intrecciando sonorità e ritmi. Essa permette di valorizzare le diversità e annullare le disuguaglianze.

Poche arti al mondo e forse nessuna, come la musica, è cresciuta nei secoli, proprio grazie a questa unica strada obbligata: lasciare che esperienze umane e musicali diverse e lontane fra loro si incontrino per creare nuovi stili, nuove melodie, grazie proprio alla natura nomade dei musicisti e del pensiero musicale in genere.

Dal medioevo in poi le corti dei re e dei papi si contendevano i migliori musicisti ordinando loro concerti, messe, canzoni e quant'altro. Ognuno di loro, nei suoi viaggi veniva in contatto con altri musicisti e con le loro composizioni. che spesso copiavano o ne riadattavano i temi a nuovi generi musicali.

Un altro esempio è l'incontro, peraltro obbligato, fra la ritmica della cultura nera e la musica americana della fine del'800 da cui è nato il dixyland, il jazz e il blues.

Ma anche l'incontro fra rag time e la musica classica con Stravinsky, e poi Gershwin e tutta la cultura del crssover musicale dal dopoguerra in poi, fino ad arrivare ai giorni nostri con i Beatles che inserivano la musica indiana nei loro brani, Peter Gabriel con la musica africana, e la nostra musica d'autore che cerca da sempre di unire la tradizione del racconto in musica con ritmiche e sonorità provenienti da altri stili musicali.

In questo cammino che durerà quanto durerà la specie umana, la musica è diventata un linguaggio veramente universale che trasmette e alimenta sensazioni e messaggi che milioni di persone assolutamente diverse fra loro recepiscono contemporaneamente.

Questo è il secondo straordinario potere della musica che non ha bisogno di essere tradotta come la letteratura, non è necessario andare in un museo come per la pittura o la scultura, basta un disco, e, immediatamente, con pochissimo sforzo, stiamo già sognando insieme a chi sta cantando o ballando con le persone che stanno accanto a noi.

La musica non fa mai sentire solo chi l'ascolta, ma rende la persona sempre partecipe di qualcosa, dandogli la sensazione di essere in sintonia con gli altri, facendo emergere le emozioni più profonde delle persone .

Non esistono confini, barriere, muri fisici o psicologici che la musica non sia riuscita ad aggirare, a penetrare o a superare.

Durante le guerre di indipendenza italiana i musicisti più famosi, Verdi fra questi, diffondevano il senso dell'unità d'Italia attraverso le loro arie. Dopo la IIa guerra mondiale i ritmi del boggie-woogie, il mambo e il rock accompagnarono la nascita delle nuove generazioni, quelle che, prime nella storia del mondo, avrebbero cominciato a pensare la guerra come il vero nemico di ogni essere umano.

La guerra del Vietnam fini più per la forza delle canzoni che cantavano milioni di giovani che per la forza delle armi.

Ma, soprattutto negli ultimi anni, la musica si è rivelata sempre più uno strumento indispensabile per far dialogare coloro che fanno fatica a comunicare nei tempi e nei modi comuni a tutti noi, scoprendo non solo una funzione sociale e terapeutica importante per molte persone, ma anche autentici straordinari artisti come Steve Wonder, Ray Charles, Micael Petrucciani, Pierangelo Bertoli o il nostro Bocelli.

Anche e sopratutto chi è portatore di disabilità fisiche e psicologiche può trovare nel “veicolo musica”una lingua universale con due funzioni apparentemente l'una in contrasto con l'altra, cioè il vivere della varietà e nello stesso tempo farci apparire tutti veramente eguali .

Questa è la vera magia della musica: valorizzare le diversità e annullare le disuguaglianze permettendo di superare molte di quelle barriere, di qualunque tipo, che impediscono la vera integrazione sociale delle persone diversamente abili.

Gli obiettivi prioritari del progetto sono :

Il Progetto ha previsto la realizzazione di iniziative e eventi nei seguenti ambiti:

Gli Enti e le Associazioni coinvolte nel progetto hanno organizzato varie iniziative sul territorio della Provincia e insieme all'Ufficio Politiche Sociali e Sport hanno organizzato l'evento musicale dal titolo "Vola la musica : oltre le barriere". Questo è un evento musicale realizzato da gruppi e musicisti del territorio della Provincia, collegati alla disabilità, con la partecipazione straordinaria di Lucio Dalla. L'iniziativa si è svolta il giorno 30/11/03, presso una struttura mobile collocata nel Comune di Capannori.

Guarda la galleria

 

File da scaricare:

 

Torna alla lista delle attività

Torna all'inizio dei contenuti